BEST STATIONERY SHOP: Papelote | Giustacchini

BEST STATIONERY SHOP: Papelote

Dopo qualche mese torna la rubrica Best Stationery Shop. Contenti? Noi tantissimo!
Come avrete capito, questa rubrica è nata dalla passione che Giustacchini ha da più di 500 anni per il mondo della carta e della cancelleria. (Si, sono tantissimi 500 anni…)

Quindi ricerche e manuali di stationary alla mano, ci siamo buttate in questo fantastico mondo. L’ultima volta vi avevamo parlato di uno degli store di cancelleria più famoso del momento: stiamo parlando di Papier Tigre a Parigi. Vi aveva incuriosito? Noi ne andavamo matti!

Oggi riprendiamo il nostro viaggio matto alla scoperta degli stationery concept store più belli al mondo.

Best stationery shop: Papelote
Se l’ultima volta ci eravamo fatti un giro nella calda (almeno per l’atmosfera) Parigi, questa volta invece ci sposteremo nel lato esattamente opposto e decisamente più freddo d’Europa, esattamente in Repubblica Ceca e più precisamente a Praga. Se un giorno vi capiterà di essere a Praga e di fare un giro sulla riva del fiume Moldava, non potrete fare a meno di fare una sosta in via Vojtěšská: qui troverete Papelote, lo store che abbiamo scelto di farvi conoscere e nel quale abbiamo deciso di buttarci a capofitto con piedi, mani, polsi e caviglie!

Il loro motto?

“The body and soul of paper”

Una semplice frase che racchiude però in 6 parole tutta la loro filosofia. Un’avventura che che nasce quasi come un azzardo senza pretese e che è diventato un marchio esportato in tutto il mondo.

Papelote nasce dalla tesi di laurea in Graphic Design and Illustration di Kateřina Šachová. L’intento della designer era quello di riportare alla luce e far rivivere la memoria della bellezza della carta nella nostra era, in questo momento storico in cui tutto sta diventando sempre più meccanico, dove si pensa che l’unica via per il futuro sia la tecnologia. Non è forse ora di fare marcia indietro?
Per ora le riflessione su come salvare il mondo ed evitare l’estinzione della specie umana le lasciamo da parte. Torniamo al nostro amato stationary concept store.

Poco dopo, dalla semplice idea messa su carta rilegata, da Papelote nasce una piccola rivendita online di taccuini realizzati a mano. L’anno successivo nasce il primo store che offre una gamma completa di taccuini, quaderni, matite, penne, diari, album portafoto, carte da pacco, ecc… Sempre nello stesso anno l’offerta viene ampliata affiancando alla vendita anche uno studio di progettazione creativa: si inizia a realizzare cancelleria personalizzata e su misura sia per aziende sia per privati.

Da piccolo negozio in centro a Praga, Papelote si espande in tutta Europa, contando oggi ben 19 rivenditori. Ma non è tutto: è possibile trovare i loro prodotti anche in Australia, in Giappone, in Canada e negli USA.

Best stationery shop: Papelote

Cosa si nasconde dietro il loro motto?
Alla domanda cosa significa per voi la carta rispondono:

La carta è il nostro mondo, molto di più di una semplice base su cui scrivere: è una materia viva, che ha sapori, profumi, suoni e colori.

Best stationery shop: Papelote
Il loro principale obiettivo è sempre stato quello di portare una ventata di novità e leggerezza in un mondo che fino a qualche anno fa si tingeva esclusivamente di tonalità di marrone e senape, angoli bruciacchiati, fogli decorati con fiori ed erbe secche.

Oltre all’intenso lavoro di ricerca e progettazione creativa, ciò che li distingue maggiormente dalla concorrenza è la scelta di materiali amici dell’ambiente: utilizzano carta riciclata e certificata proveniente da foreste sostenibili, feltro di lana o Tyvek.
Vi starete chiedendo… cosa è il Tyvek? Si tratta di un materiale 100% riciclabile e praticamente indistruttibile. Solitamente si utilizza nella creazione di buste impermeabili e resistenti all’umidità. Tutti i loro articoli sono prodotti nella maggior parte dei casi nella loro terra natia, la Repubblica Ceca, utilizzando materie prime locali e sfruttando il lavoro artigianale. Solo in casi eccezionali escono dal loro territorio, senza mai però uscire dai confini europei.

Cosa mi è piaciuto di più?
Indubbiamente è forte il sapore di fatto a mano – passatemi il termine – che si assapora semplicemente guardando i loro prodotti: sia quadernini sia le grafiche richiamano la semplicità e la cura maniacale dei vecchi quaderni vintage, accompagnati molto spesso da tinte e colori forti in contrasto. Inoltre, in moltissime collezioni, decori e grafiche sono realizzate a mano direttamente sulla carta e le pagine dei quadernini sono assemblate con minuziose rilegature vintage.

Best stationery shop: Papelote
E cosa ancora? La limited collection “Elemento upcycled” ha attirato la mia attenzione. Si tratta appunto di un’edizione limitata realizzata utilizzando gli ultimi diari 2017 rimasti a stock in modo da potergli dare una seconda vita. Ebbene sì! Anche loro hanno avuto la possibilità di vestirsi a festa per il nuovo anno, infatti le pagine di calendario stampate sono diventate dei blocchetti per appunti e le copertine di cartone si sono truccate con nuove grafiche.

Best stationery shop: Papelote

Un’idea super smart sono gli straps porta matite e porta penne. Grazie a questa piccola invenzione, addio ingombranti astucci! Permettono di portarsi con sé il necessario per prendere appunti ed evitano allo stesso tempo di perdere i nostri preziosi mezzi di scrittura nei mille meandri delle nostre borse. In più, all’occorrenza possono diventare anche fasce degne di un pelle rossa, elastici per tappetini, porta bacchette per il sushi, segnalibro ecc…

Best stationery shop: Papelote

A forza di documentarmi per scrivere questo articolo, se fosse per me sarei questa sera stessa per Praga!
Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento