Guida galattica per la sposa 2018 | Giustacchini

Guida galattica per la sposa 2018

– Mi sposo!
– Ti sposi?
– Si!
– Wowwww!!!
– Aiuto…

Si, aiuto… Perché prima arriva quel magico momento in cui hai detto SI ubriaca di gioia e di stupore nel sapere che c’è un altro essere umano disposto a passare il resto della sua vita al tuo fianco. Fianco che talvolta può risultare scomodo o addirittura ostile per chi ci si trova nei pressi… Passato quel fantastico stato di ebrezza emotiva, fa capolino la nostra carissima amica: la signora Ansia…

Ho davvero detto di Sì?
L’anello è lì proprio al mio dito, va un po’ largo ma si sistemerà…
Quindi mi sposo.
Quindi devo organizzare il MIO MATRIMONIO.
All’ansia si aggiunge il signor Panico e il nostro cervello mette in atto la difesa primitiva che ti fa voltare e correre il più lontano possibile dal pericolo al grido di: “Sposiamoci io e te da soli in una cripta segreta nelle steppe russe!

 

 

Poi se, come nel mio caso, il poveretto che ha comprato l’anello è una persona paziente, comprensiva e d’animo gentile, si siederà accanto a voi cercando di farvi elaborare in maniera razionale, che parenti, abito bianco, fotografi e tutto il cinema matrimonio, saranno solo un sottofondo rispetto alla gioia poter di condividere questo passo con le persone che ci vogliono bene… Ok mi sto davvero impegnando per crederci fermamente e dunque se questo matrimonio s’ha da fare cerchiamo di organizzarlo con un po’ di metodo, coniugando creatività e pianificazione da controller di azienda high-tech giapponese.

Per cercare un po’ d’ispirazione c’è il fantastico social PINTEREST (alzi la mano che non lo utilizza) troverete milioni di foto per stimolare la vostra creatività o per togliervi per sempre la convinzione che si possa fare ancora qualcosa di originale 😀 . Vi consiglio di suddividere le immagini in alcune board (le bacheche di pinterest) in modo da averle organizzate secondo dei temi, delle palette colore o degli argomenti e poi utilizzatelo come svago: pausa caffè, pinno due immagini, in coda al super, pinno qualche immagine… Vi assicuro che crea una piacevole dipendenza.

Per la rigida pianificazione, per le più digital consiglio matrimonio.com. C’è anche l’applicazione che ti permette di salvare le schede dei diversi fornitori, settare un budget, segnare cosa è già stato pagato e cosa no. Inoltre potete condividere il profilo con il vostro futuro marito e collaborare nell’ardua impresa. Altrimenti c’è sempre il buon vecchio foglio Excel dove inserire fornitori, budget e possibili invitati per farvi venire il capogiro ogni volta che vedete la casella TOTALE SPESA.

Ora che abbiamo degli strumenti utili a supporto possiamo affrontare i contenuti della faccenda. Sempre per fingere di essere una persona organizzata e metodica vi proporrò di mutuare la regola delle 5W cara al giornalismo e applicabile al problem solving rimescolando le W a nostro piacimento.

Continua a leggere: 1 2 3

Lascia un commento

Non perderti nessuna novità!

* Acconsento al trattamento dei miei dati personali per scopi promozionali, commerciali, marketing e proposte di vendita diretta, come illustrato nell'informativa sulla privacy