VERDE! MA NON A CAVOLO! | Giustacchini

VERDE! MA NON A CAVOLO!

Anno nuovo…vita vecchia ma colori UAU!

Ok lo so che tanto, alla fine, ci vestiamo sempre di nero (che si sa snellisce!) ma almeno ad inizio anno diamo un’occhiata ai nuovi trends oltre al black is back (again!)

Il Sig. Pantone ha scelto il verde Greenery, e noi chi siamo per contraddirlo? Inoltre è anche il colore della speranza che si sa, grazie a Dio, è sempre l’ultima a morire! Quindi…BANDO ALLE CIANCE! Il verde è sicuramente una tinta semplice da declinare nell’arredamento.
Arricchiamo la casa con piante, cuscini e vasi di colore verde o dipingiamo una parete principale con questo colore fresco e vivace, il greenery è un colore che si declina facilmente nell’arredamento.
Ma per evitare l’effetto zucchina, quando si tratta di indossare il verde: facciamolo con moderazione ed evitiamo look imbarazzanti!

Cover per Ipad Greenery
Rimaniamo in tema e parliamo di un’altra tonalità suggerita…una tonalità del cavolo: il verde Kale, il verde cavolo,  più scuro, più soft e intenso che si ispira ad uno stile di vita sano. È un colore elegante e dal sapore British.

La cartella verde Kale
Niagara è il colore della Primavera.
Scegliere un outfit di questo colore potrebbe essere un buon modo per comunicare al mondo la nostra positività e la nostra spensieratezza. Perché è così…vero?

 

Borsa Piquadro Niagara
Primrose Yellow è il colore perfetto nelle giornate in cui ci sentiamo un po’ pigri (insomma, il colore perfetto per tutti i giorni!). Sarà in grado di regalarci immediatamente una sferzata di energia.

Rockbox Fresh & Rebel Primrose Yellow
Pink Yarrow è un colore eccentrico e festoso, impossibile non notarlo! Accattivante, perfetto per stupire e attirare l’attenzione. Anche in questo caso, utilizziamo questo colore con moderazione perché l’effetto bon bon in stile “il mio grasso matrimonio gipsy” è dietro l’angolo.

Stilografica Lamy

Scegliete il vostro colore, portatelo nelle vostre case e perché no, indossatelo (ma evitate lo stile “Nella vita mi hanno detto che potevo diventare qualsiasi cosa, allora sono diventata un cavolo…anzi no, un kale”). 😀

Lascia un commento

Non perderti nessuna novità!

* Acconsento al trattamento dei miei dati personali per scopi promozionali, commerciali, marketing e proposte di vendita diretta, come illustrato nell'informativa sulla privacy