Vai al contenuto
Tutorial - Porta vaso in macramè DIY

Tutorial - Porta vaso in macramè DIY

Ultimamente Pinterest e Instagram sono un trionfo di arazzi meravigliosi e coloratissimi, porta vasi così intricati tanto da trasformare le pareti di casa in una giungla, tendaggi che farebbero impazzire anche la nonna... Se tutto questo ha causato anche a voi un'insolita voglia di intrecciare, siete nel posto giusto!

Oggi impareremo a realizzare un porta vaso in macramè super semplice, ma di super effetto. Pronte?

 

Ecco cosa ci occorre:

- Un rocchetto di corda
- Un vaso bianco in vetro / altezza 20 cm disponibile anche nei colori rosa, verde e viola
- Washi-tape 
- Una pianta / io ho usato un cespo di edera artificiale cadente bicolore - 80 cm 

Vediamo ora, passo per passo, come realizzarlo:

- Come prima cosa, prepariamo i fili necessari per il nostro porta vaso. La lunghezza è ovviamente variabile: dipende da dove volete posizionare la pianta e dal tipo di intreccio che andrete a fare (ne esistono tantissimi). In genere è sempre meglio abbondare all'inizio, così da evitare di trovarci alla fine con le estremità troppo corte e buttare via tutto il lavoro.
Per questo progetto semplice, tagliamo 8 pezzi di corda della lunghezza di circa 140 cm (per posizionare la pianta ad un'altezza di circa 30-40 cm dal supporto a cui lo appenderemo).

- Fissiamo insieme tutti i fili con un nodo semplice ad una delle due estremità. Potete sbizzarrirvi anche con una bella treccia, ma in questo caso dovete prepararvi dei fili più lunghi.

- Ora creiamo la base di sostegno per il vaso. Per farlo dividiamo i fili a coppie di 2 e posizioniamoli sopra la base del vaso in modo da creare una croce.
Piccolo consiglio: fissate ogni coppia con dei pezzettini di washi-tape, così riuscirete a lavorare in modo più agevole.

- Ora inizia il divertimento: gli intrecci! Per questo progetto, andremo a creare una trama a rombi molto semplice, ma che richiede un po' di attenzione :)
I primissimi nodi che ci servono sono 4, uno per ogni coppia di fili e sono da posizionare a circa 1 cm dalla base del vaso. 
Ricordatevi di fissare ogni nodo con un pezzetto di washi-tape, così da non farli scivolare lungo il vaso e da controllare che li facciate tutti alla stessa altezza!

- Ora la parte più "complessa": creare la trama a rombi. Per farlo, i nodi andranno fatti dividendo ogni volta le coppie di fili ed alternandole. Più facile a farsi che a dirsi, promesso!
Ricordatevi di fissare tutti i nodini con dello washi-tape in modo che questo non si sposti e riuscirete così a realizzare rombi delle stesse dimensioni.

- Continuate ad intrecciare i fili a sufficienza per contenere il vaso.

- Togliete tutto lo scotch, inserite la vostra pianta (vera o artificiale come la mia che il pollice verde chissà dove l'ho perso) e... finito!

Ora non vi resta che decidere come finire il vostro porta vaso in macramè: potete realizzare delle trecce, una serie di nodi oppure lasciare le corde semplici e fissarle con un solo nodo finale.
Sbizzarritevi con vasi di diverse dimensioni, colori e materiali (nella nuova Collezione Primavera ne trovate davvero di tutti i tipi).
Per il prossimo progetto, potete decidere di tagliare il doppio del filo, in modo da poter fare un altro intreccio sopra a questo e creare quindi un porta vaso doppio!

Se il tutorial vi è piaciuto, fatemelo sapere in un commento, condividetelo con le amiche e fatemi vedere i vostri risultati! :P

Alla prossima!

Articolo precedente Tutorial - Candela limone DIY
Articolo successivo Tutorial - Gioco Rana DIY